Ovviamente parlare di Web Marketing, e quindi di Follow-up Marketing On Line e’ utile anche nel momento in cui li si utilizzi per la promozione di prodotti cd. “Duri”, ovvero prodotti che non sono suscettibili di essere trasferiti, in cambio di denaro, con i soliti strumenti che vengono utilizzati per inviare dei prodotti digitali, come software, e-book, etc.

Anche in questi casi di prodotti non digitali, si puo’ procedere allo scopo di fare offerte e promozioni commerciali, non solo con i normali strumenti che vengono adoperati per il classico Follow-up Marketing, come la telefonata e l’appuntamento, ma qui subentrano anche, e con prepotenza, gli strumenti dell’E-mail Marketing, come i messaggi email, normalissimi, da inviare al nostro target.

Sono ormai passati i tempi in cui potevi passare da un’azienda, piccola o grande che fosse, bussare o suonare al citofono ed annunciarsi, oppure approfittare del giorno dedicato ai rappresentanti.

Questo poteva accadere circa 20 anni fa.

Ora non ti fa entrare piu’ nessuno, ed a maggior ragioni in questi tempi di pandemia.

La prima cosa che ti rispondono quando chiedi di fissare, per telefono, un appuntamento con il responsabile dell’ufficio acquisti, e’ di mandare un’email con la presentazione del’azienda e dei suoi prodotti.

Quindi sei autorizzato ad inviare un messaggio e-mail.

Non sei autorizzato pero’ ad inviare una serie di messaggi, del tipo follow-up automatici o quelli di una newsletter.

Per farlo devi ottenere il consenso, perche’ quello che farai e’ un vero e proprio trattamento dati dei destinatari, o meglio, e’ un trattamento che ha come fine l’invio di una pluralita’ di messaggi promozionali, non ha come scopo l’invio di un messaggio unico, che potrebbe avere un trattamento ben diverso, ma anche poco importante, perche’ nel mercato B2B e’ piuttosto improbabile avere delle problematiche legali per un messaggio unico, purche’ vi sia stata sempre l’autorizzazione di una segretaria o di un’addetta alla reception.

Una volta inviato l’unico email, si provera’ a richiamare per verificare l’interesse aziendale all’acquisto del prodotto da vendere.

Naturalmente bisogna insistere nelle telefonate altrimenti si rischia di entrare nel dimenticatoio.

Una volta che si sia venduto, il post vendita commerciale ha come scopo l’invio di e-mail particolari per far sentire il cliente al centro della tua attenzione, nell’eventualita’ tu avessi qualche qualche altro prodotto da piazzargli e per provocare anche un passaparola positivo.

I prodotti su cui mi sto concentrando ultimamente sono il Beyond ed il Pure&Clean dell’americana Aerus, la quale ha affidato l’esclusiva per l’Europa alla Vitha Group Spa, azienda network commerciale, per la quale sono impegnato consulente.

I due dispositivi sono dei decontaminatori/purificatori d’aria per interni, di locali grandi e piccoli

La tecnologia con la quale Aerus ha concepito i due dispositivi si chiama ActivePure, ed e’ stata creata inizialmente per ragioni militari, per reagire contro atti di terrorismo batteriologico e in seguito per depurare l’aria delle navicelle spaziali, soprattutto quelle che sono state e sono attualmente per rimanere in orbita mesi e mesi nello spazio, onde tale tecnologia offre una purezza dell’aria purificata, che e’ stata garantita da enti spaziali come la Nasa, e la Aerus e’ stata menzionata nella Hall of Fame, a causa della grande scoperta, attraverso ActivePure, che’ stata in grado di migliorare seriamente la vita delle persone, nel migliorare notevolmente la qualita’ dell’aria che si respira.

Inoltre i due dispositivi menzionati sono stati certificati come presidi medici dalla FDA americana e sono in attesa di ricevere il medesimo certificato anche in Italia.